Spettacolo 2007 - Insieme si può

Logo realizzato da Dario Ballantini Ottobre 2012
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi
 Il 14 luglio 2007, l’Associazione “Insieme si può…” con il gradito sostegno di numerosi Enti Pubblici (come si può evincere dal manifesto pubblicitario riportato in precedenza), ha realizzato la sesta edizione dell’atteso spettacolo estivo ma questa volta ha potuto annoverare tra i propri sostenitori anche la S.I.A.E. la quale, viste le finalità e gli argomenti trattati ha inteso concedere un cospicuo e gradito sgravio sul pagamento dell’importo dovuto che ha consentito, risparmiando sulle uscite, di destinare una somma maggiore degli introiti ai disabili.
L’evento, come di consueto realizzato presso il suggestivo scenario del Teatro al Castello di Roccella Jonica, ha visto la partecipazione di comici di rilievo nazionale dell’area Zelig di Canale 5 come Ale e Franz, Claudio Batta, Gianni Cinelli e Alessandra Ierse con la musica del noto gruppo degli “INVECE”.
L’occasione ha consentito: momenti di aggregazione e di svago che avvicinano sempre di più cittadini ed istituzioni; ricordare insieme il lavoro ed il sacrificio degli operatori della Polizia di Stato, ricordare le vittime della criminalità e della barbarie umana; rinsaldare nelle menti dei ragazzi i nomi ed il lavoro che viene svolto dalla Polizia con l’intento di creare delle vere e proprie icone che fungano da esempio di vita per i nostri giovani; mostrare il lato umano dei poliziotti che si avvicinano al cittadini anche al di fuori del loro momento istituzionale e mostrare che anche i poliziotti…..sono cittadini come tutti gli altri; raccogliere fondi per consentire la realizzazione di visite mediche specialistiche per la distrofia muscolare a cura di eminenti ricercatori che si realizzeranno entro i imesi di ottobre – novembre c.a. Gli scienziati coinvolti e le modalità di svolgimento delle visite nonche la presenza di ammalati provenienti da tutta la Calabria è ampiamente riportata nella parte sottostante relativa alla descrizione degli interventi precedenti per i diversamente abili.Tutto in maniera serena ed all’insegna della musica e del sorriso proprio per dimostrare che nessuno osi pensare di abbattere lo spirito e la volontà di tutti noi, con il sorriso sulle labbra supereremo insieme le difficoltà per intraprendere insieme la strada che conduce alla legalità ed alla civile convivenza.
Sono stati consegnati riconoscimenti all’On. Maria Grazia Laganà vedova del Vice Presidente del Consiglio Regionale della Calabria dott. Francesco Fortugno assassinato in Locri durante le primarie del 2005;
A Maria Claudia Loi, In memoria della sorella, Agente della Polizia di Stato Emanuela Loi deceduta in occasione dell’attentato in danno al giudice Paolo Borsellino;
Al Questore di Trapani dott. Giuseppe Gualtieri per l’impegno profuso ed il risultato raggiunto in merito alla cattura del boss mafioso di “cosa nostra” Bernardo Provenzano, rendendo grande servigio alla Nazione intera.
Il tutto arricchito da una diretta radiofonica interregionale (Calabria – Sicilia – Puglia – Basilicata e parte della Campania) a cura di Studio 54 Network con la presenza del bus adibito alla regia mobile all’interno del teatro. 
!
Si segnala il comportamento scorretto ed ingannevole del presidente della Provincia di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Morabito. Il "politico" di professione (perchè tale si è dimostrato), dopo aver con determinazione, assicurato personalmente a Francesco Minici, il suo sostegno ed interessamento diretto alla manifestazione, dopo aver fatto inserire il logo delAmmnistrazione Provinciale sul materiale divulgativo, facendo così intendere ai cittadini tutti di aver partecipato all'evento, e facendo addirittura presenziare allo spettacolo il suo assessore Francesco Vilasi (per ribadire la partecipazione di quella Pubblica Amministrazione), si rendeva subito dopo assolutamente irreperibile ed inutili sono stati i tentativi di rintracciarlo. Anche i solerti dipendenti altro non facevano che far rimbalzare le richieste quando a questa e quella persona. Il noto gioco dello scarica barile, sport molto praticato purtroppo. Un doveroso e particolare ringraziamento va proprio agli impiegati di quell'Ufficio. Hanno fatto divertire molte persone, forse un po meno chi doveva beneficiare del contributo mai erogato. Non fa nulla, ci hanno pensato i cittadini a sostenere l'iniziativa. Questa organizzazione ha provveduto, attraverso articoli di giornale, a comunicare la sua profonda indignazione. Anche il quel caso, silenzio assoluto. Che vergogna. Certo che se è vero il detto che recita: "Chiedere è lecito e rispondere è cortesia", quale considerazione dobbiamo fare? AI lettori lascio l'onere della conclusione.  
Sollecito anticipato a mezzo fax e spedito successivamente a mezzo racc. A/R,
 a distanza di molti mesi dall'incontro avuto con il Presidente Morabito
Prot. 48/2007 Roccella Jonica 03 dicembre 2007

OGGETTO: Progetto “Insieme si può…”. Spettacolo socio-culturale 2007.
Memoria vittime della criminalità e visite mediche gratuite distrofici di tutta
la Calabria. Indifferenza dell’Amministrazione Provinciale e del Presidente.

PREG.MO SIG. PRESIDENTE
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE
AVV. GIUSEPPE MORABITO
Fax 0965/311491 segue racc. A/R
REGGIO CALABRIA

Sig. Presidente
Con particolare rammarico, a distanza di otto mesi dall’incontro avuto dallo scrivente con la S.V.Ill.ma, e le due istanze presentate (Prima istanza ns prot. 119/2006 del 26/10/2006 acquisita Provincia di Reggio Calabria 02 nov 2006 – Seconda istanza ns prot. 39/2007 acquisita provincia di Reggio Calabria 26 aprile 2007 prot. 35002 Settore 10) si prende atto dell’assoluta indifferenza tenuta dell’Amministrazione Provinciale verso l’evento di cui all’oggetto che ha visto, il 30 nov e 01 dic, come ultimo appuntamento, l’erogazione di visite mediche gratuite altamente specialistiche a cura di eminenti scienziati, in favore di pazienti affetti da distrofia muscolare, provenienti da tutta la Calabria.
Nonostante le Sue personali rassicurazioni alla presenza del dott. Riccardo Ritorto, circa un interesse ed un sostegno economico al percorso ed al progetto de quo, legittimato ultimamente anche dalla Regione Calabria con Legge Regionale di ottobre, sino ad oggi nulla è pervenuto a questa Associazione, tranne la Sua comunicazione di Patrocinio morale. Sarebbe stato molto più apprezzabile e corretto anticipare direttamente allo scrivente quale sarebbe stata la volontà della Presidenza (l’istanza presentata come da Lei richiesto era stata indirizzata al Sig. Presidente della Provincia di Reggio Calabria). Molte belle parole di elogio sull’evento ma alla fine neanche la presenza del Presidente all’evento. Atteggiamenti tipicamente politici non dovrebbero essere riservati per organismi come questa Associazione, che tratta tematiche di particolare rilevanza sociale. La chiarezza e la sincerità devono contraddistinguere i rapporti tra soggetti che dovrebbero avere una comunità d’intenti, ma così non è stato.
Certi di non ricevere risposta alcuna neanche per la presente e nell’auspicio che tali atteggiamenti non siano riservati alla scrivente Associazione e/o alla Sigla Sindacale della Polizia di Stato in intestazione, si porgono distinti saluti.

Il Presidente dell’Associazione
e dirigente prov.le SIULP
Francesco Minici
Immagine integrale dell'ultima comunicazione, inviata alla Presidenza della Provincia di Reggio Calabria,
 prima di salutare definitivamente, che sollievo:

 
Torna ai contenuti | Torna al menu